×
RSS

Blog

IL GIOCO E' UNA CHIAVE CHE CONSENTE DI ENTRARE NEL MONDO DEI BAMBINI

giocare coi figli

Ciao a tutti, sono Erika, mamma di tre bambini e logopedista dell'età evolutiva.

Ciò che amo di più del mio lavoro è trovare il gioco educativo adatto ad ogni bambino, quello che più di tutti faccia emergere le potenzialità e il talento che ognuno ha in sé...

 

La CASA SULL'ALBERO e il suo negozio online www.giochiecologici.it hanno sempre ciò di cui ho bisogno e Ilenia, Ivano e Fabio sanno consigliare i giochi di carte, da tavolo, i creativi o i giocattoli in legno, più adatti ad ogni bisogno.

 

Ogni volta che trovo una buona scusa per andare in negozio, mi sento come una bambina che al pensiero di andare alle giostre, vibra di contentezza... La cosa bella è che in negozio SI GIOCA insieme a Ilenia, Ivano e Fabio, i quali conoscono ogni gioco alla perfezione e in 10 minuti ti fanno ritornare bambino.

 

Come professionista uso moltissimo il gioco che per me è una chiave che mi consente di entrare nel mondo dei bambini e mi mette al loro livello... Grazie ad esso, infatti, entro in relazione con chi ho di fronte, che, attraverso l'esperienza si diverte e allo stesso tempo apprende.

 

Ci sono solo due lasciti inesauribili che dobbiamo sperare di trasmettere ai nostri figli:

delle radici e delle ali.

(Harding Carter)

 

Il gioco che utilizzo di più nel mio lavoro è BATANIMO, un gioco di carte di Djeco... divertentissimo soprattutto per i bambini più piccoli, dai 3 anni in su.

batanimo

Grazie a Batanimo, il mio piccolo amico Pier Paolo, ha compreso i concetti di grande e di piccolo, di maggiore e minore e ha imparato a dire “panda” pronunciando bene la “N”. Questo gioco mi permette di stimolare i diversi livelli del linguaggio: fonologico, semantico, sintattico e narrativo.

 

Quando sono a casa come mamma, invece, mi gusto dei miei momenti speciali con i miei bambini: Giulio, ama molto i giochi di società ed è appassionatissimo di Super Farmer!

Gioele, invece, preferisce i giochi di carte della Djeco: GorillaPiou Piou e Mistigri.

Bianca adora uno dei più bei giochi da tavolo di Djeco: Tulum e ama giocare all’emozionate gioco cooperativo per bambini: Scaccia i Mostri!

 Super Farmergiochi di cartetulum

In conclusione voglio dire a tutti, come professionista e come mamma, che il tempo passato a giocare insieme con i propri figli è prezioso, perché si stabilisce una relazione forte con il bambino e ci si mette al suo stesso livello, entrando più facilmente nel suo mondo... E in più, attraverso il gioco, l'adulto può ritrovare il bambino che era e dimenticare per qualche momento l'adulto che è diventato... e fare pace magari un poco con se stesso!

 

Giocare coi bambini

CARO BABBO NATALE!

lettera a Babbo Natale

Caro Babbo Natale,

Sono Giovanni e ho 7 anni. So che sai chi sono, perché mamma quando si avvicina il periodo natalizio inizia sempre a dire: “Guarda che Babbo Natale ti vede! Guarda che Babbo ti sente! Guarda che Babbo Natale non porta i doni ai bambini monelli! Comportati bene altrimenti…” eccetera eccetera! Ogni tanto alzo gli occhi al cielo e ti penso; ti fischiano le orecchie per caso? 

Babbo Natale, spiegami un po’, com’è che fai a guardare tutti i bambini del mondo in ogni momento della loro giornata? Non ti stanchi mai? Credo davvero sia noioso sorbirsi ogni sorta di pianto o litigio di tutti i bambini del mondo. Io e i miei compagni di scuola siamo tutti d’accordo e stiamo creando una petizione per salvarti. Si intitola “Mamma e papà lasciate in pace Babbo Natale!” Chissà che la smettano di tirarti in ballo per ogni problema che abbiamo o… creiamo noi bambini! Secondo noi sono cose da sbrigarsi in famiglia e non serve interpellare sempre l’esperto da fuori! Tu cosa dici?

pupazzo neve

Bene, ora iniziamo a parlare di me. Allora, che ogni tanto faccio disperare mamma e papà l’hai già capito. Ma voglio aggiungere, caro Babbo, che non è mica facile fare il bambino di questi tempi. Non voglio difendermi, ma i grandi sembrano tutti un po’…. rimbambiti!

“Usa la fantasia” ti dicono. Ma se ti costruisci una nave pirata con sedie, tovaglie, divano e cuscini e le mutande di nonno come bandiera senti mamma che inizia ad urlare talmente forte che forse la senti anche tu al Polo.

“Fai qualcosa di utile!” Provano a suggerirti. Ma se prendi chiodi e martello per aggiustare finalmente quel mobiletto che papà non ha tempo di aggiustare, li senti di nuovo urlare dicendo: “Sei troppo piccolo, puoi farti male!”

Beh, insomma Babbo, hai capito che qui la situazione è un po’ complicata! Quindi è difficile fare il bravo bambino, ma io ogni giorno ci provo.

Veniamo ai miei desideri, cosa dici?

bambini

Quest’anno vorrei una cosa solo. Vorrei un tempo speciale dove mamma e papà possano giocare con me. Sono stanco di giocare o guardare la tv tutto solo. Io fratelli non ne ho, ma ho una mamma e un papà e per questo Natale vorrei davvero che i miei genitori potessero essere felici di arrivare a casa e giocare finalmente con me. Vorrei un gioco che ci faccia stare assieme, che ci faccia sorridere, che ci faccia divertire, che mi faccia imparare tante cose nuove e che faccia stare mamma e papà collegati con me, senza interferenze. Vorrei sedermi con loro e giocare fino a sera, senza vedere le lancette che girano. Vorrei giocare e vincere contro mamma e papà, ma se loro saranno vicino a me, anche perdere non sarà una tragedia! Insomma Babbo, hai capito di cosa ho bisogno per questo Natale?

Io non ho idee! Però so che tu sei magico e puoi aiutarmi!

Ti prego Babbo, ho tanto bisogno di stare assieme alla mia mamma e al mio papà, ma anche loro hanno tanto bisogno di trovare la chiave giusta per passare del tempo con me divertendosi e chiudere per un attimo i problemi dentro qualche armadio!

Buon Lavoro Babbo Natale!

Ti voglio bene!

Giovanni

 santa claus

Caro Giovanni,

che bella lettera la tua! Mi sono proprio divertito ed emozionato!

Grazie anche per la petizione che tu e i tuoi compagni state facendo. E’ molto importante per me far capire agli adulti che il mio amore è grande e non si misura in azioni buone o cattive, ma solo misurando quanto grande è il cuore dei bambini! Bravi, continuate così!

Per quanto riguarda la tua richiesta ho proprio quello che fa al caso tuo!

Sotto l’albero quest’anno troverai un bel gioco di società da fare con mamma e con papà. Vedrete che vi divertirete, starete assieme, farete famiglia e sarà talmente bello che anche mamma e papà vorranno giocare ancora e ancora!

Buone partite, piccolo amico. 

Il tuo Babbo Natale

Ps. Ti svelo un segreto. Io e i miei folletti giochiamo sempre ai giochi da tavolo quando il periodo di Natale finisce ed è sempre un gran divertimento!

Pps. Se poi ti piacerà tanto giocare con il tuo nuovo gioco da tavolo, sappi che la lista dei giochi è molto lunga e ce ne sono per tutti i gusti. Non serve che aspetti il prossimo Natale, puoi dire a mamma e papà che ti portino in un negozio che si chiama La Casa sull’ Albero e vedrai che ne troverai tantissimi!

decorazione

INIZIAMO A GIOCARE! SI, MA QUANDO?

giocare

Quando è il momento giusto per iniziare a giocare ai giochi da tavolo con i nostri bambini?

Io vi suggerisco che il momento giusto è già passato, ora dovete correre ai ripari! Dai 2 anni si può iniziare a giocare a diversi giochi da tavolo appositamente creati per i bambini piccoli: memory, tombola, domino in legno, bingo e giochi cooperativi.

 

“Ma perché iniziare così presto? Nemmeno parlano, quasi” direte voi.

Già, ma è proprio questa la magia di un gioco da tavolo. Attraverso un semplice gioco potrete ottenere molteplici benefici per i vostri bambini ma anche per voi stessi. 

Partiamo dal primo e più importante: la relazione.

 

Siamo schiavi di questo tempo frenetico e non sappiamo più fermarci, non sappiamo più sostare. Con il gioco in scatola dobbiamo per forza fermarci, sedere, stare con il nostro bambino, distesi sul pavimento o accovacciati nel tavolino basso del soggiorno, per sistemare le tesserine del memory, per osservarne i colori, per osservare le somiglianze, per sorriderci e stare bene insieme dedicandoci un po’ di tempo senza orologi o altro per la testa.

Quanto la relazione con mio figlio potrà essere nutrita da questo tempo speciale che gli dedichiamo?

 

Quanto bene possiamo fargli, ma soprattutto farci, mettendo in ordine le tessere colorate di un vecchio domino?

bambinigiocano

Mi piace ricordare quando da piccoli si giocava alla tombola nelle giornate di festa, con parenti, zii e cugini, ed è un ricordo bello che mi scalda, che evoca in me sensazioni gioiose.

Ma perché aspettare le feste? Perché aspettare le grandi rimpatriate quando possiamo vivere questa sensazione di calore ogni giorno con i nostri bambini sedendoci per terra, aprendo una scatola e iniziando ad elencare i vari personaggi che si trovano all’ interno?

 

Se la relazione è l’elemento che più mi sta a cuore quando penso ad un bambino così piccolo davanti ad una scatola di tesserine colorate, non posso non elencare però tutta una serie di competenze cognitive che attraverso l’uso dei giochi da tavolo il bambino può incrementare.

 

Si può scoprire di più su una persona in un’ora di gioco che in un anno di conversazione.

(Platone)

 

Il linguaggio, la capacità di narrazione, le competenze logico matematiche, la memoria, l’aumento dell’attenzione e della capacità di concentrazione sono molteplici aspetti che attraverso l’uso di un solo gioco potrete regalare al vostro bambino.

Non avete più scuse, i vostri bambini non sono troppo piccoli per giocare! Correte a scegliere il gioco giusto per voi.

tangram ocatombola

Ultima cosa che per me è fondamentale: 

fatevi consigliare dai giusti professionisti che ascoltandovi e giocando con voi potranno aiutarvi a scegliere il gioco giusto per entrare in questo mondo! Ma se voi siete qui a leggermi, il negozio giusto lo avete già trovato!

Buona scelta e buon viaggio nel mondo dei giochi da tavolo a tutti.

 

Alice

Mi presento, sono Alice! Mamma di due splendide bambine di 4 e 7 anni ed educatrice (e proprietaria) di un nido in famiglia che si chiama “Mamma Natura”.

Abitiamo ai piedi del Montello e la mia vita si fonde in un continuo circolo tra natura, bambini, fatiche, risate, animali, famiglie, esperienze, amici, studio, letture condivise, lettone, cibo buono e giochi da tavolo.

Ed ecco perché mi trovate qui, in questo sito meraviglioso. Perché ho fatto dei giochi da tavolo e di società un aiuto costante per la mia professione di mamma ed educatrice. Per noi, i giochi da tavolo, sono diventati un ottimo momento per stare assieme, fare famiglia, condividere e crescere nelle conoscenze reciproche e personali. Inoltre nella mia professione di educatrice, sempre più, i giochi di società trovano posto per creare con i miei piccoli ospiti relazioni stabili ed esperienze educative importanti.

Cosa non dovrebbe mai mancare in una famiglia? Un abbraccio, un buon libro, un cane che ti lecca, un amico sincero, una bella pizza e un gioco da tavolo!

Buon viaggio in questo speciale mondo!

Alice

PARLIAMO DI GIOCHI...

sole

Questo blog che apriamo oggi si propone di essere uno spazio che raccoglie i contributi e le esperienze dei nostri clienti sui nostri giochi.

Ospiteremo le voci di esperti con cui da anni collaborariamo (pedagogisti, psicologi, educatori, maestri, ecc.), ma anche di appassionati di giochi da tavolo, di genitori e, perché no, di bambini. 

Ai piedi di ogni intervento avrete modo di contribuire voi stessi con un'osservazione, un'esperienza, un suggerimento. 

Vorremmo insomma provare a riprodurre quello che succede in negozio quando, attorno a un gioco, ci confrontiamo su temi ben più grandi, come la mervavigliosa esperienza dell'essere genitori, le difficoltà e le sfide dell'educazione, i passaggi della crescita dei figli, la scuola, ecc.; oppure semplicemente parliamo di un nuovo gioco appena scoperto e di quanto ci siamo divertiti a giocarvi... un po' come facevamo quando eravamo bambini.

Insomma, se ogni tanto vi va di chiacchierare di giocattoli e del giocare... siamo qui!

bambini

Spedizione in H 24/48
e gratis da €49,90